Lainate – 0236541838 | Milano – 02437408 studio@muliari.com

NUMERO 27- MAGGIO 2024 – SPECIALE ELEZIONI

 

ANNO 3 – NUMERO 8 – MAGGIO 2024- SPECIALE ELEZIONI

Cari clienti, cari amici,

dedichiamo questo nuovo numero di Persone, Ambiente e Territorio alle imminenti elezioni europee ed amministrative. Abbiamo pensato di chiedere un contributo a tutti i candidati sindaco di Lainate ed anche a due importanti candidati per il Parlamento Europeo, in rappresentanza dell’area di governo e dell’opposizioneGli spunti che abbiamo richiesto ai candidati riguardano tematiche per il territorio che da sempre ci stanno a cuore: la formazione, il rapporto con MIND, la mobilità e il collegamento con la città metropolitana.

Buona lettura e… buon voto!

 

IL NORD OVEST E L’EUROPA: LE VISIONI DI ANTONIO TAJANI E PATRIZIA TOIA

 

Il Nord Ovest Milano esprime, soprattutto dagli anni ’60 in poi, una capacità produttiva ed occupazionale ai massimi livelli europei e mondiali. Tale condizione è il frutto della presenza di infrastrutture materiali (canali, autostrade, strade, ferrovie, ospedali, scuole) ed immateriali (competenze, formazione, esperienze) di primissimo ordine, che però devono tenere il passo con i tempi, i mercati, le tecnologie e le professioni che corrono nel mondo globale. In tal senso, occorre “Pensare Global” ed “Agire Local” e  l’Europa, oltre che un riferimento valoriale imprescindibile, può e deve esserlo anche istituzionalmente e politicamente. Quali sono le Sue proposte che possono contribuire a consolidare e rendere sostenibile, sotto il profilo economico, sociale ed ambientale tale primato,  con particolare riferimento ai fronti della mobilità delle persone e delle merci, della formazione e della politica della casa?

 

 

 LA VISIONE DI ANTONIO TAJANI   Ministro degli Esteri e capolista di Forza Italia – Noi Moderati

 

 

 

 

 LA VISIONE DI PATRIZIA TOIA   Europarlamentare e candidata per la circoscrizione Italia Nord-Occidentale del Partito Democratico

 

 

 

MOBILITA’, FORMAZIONE, MIND: LE RISPOSTE DEI CANDIDATI SINDACO 

 

Ai candidati sindaco abbiamo rivolto tre semplici domande per comprendere, concretamente, le loro visioni e proposte su questi temi. Pubblichiamo le risposte ricevute dai 5 candidati nell’ordine di comparizione sulla scheda elettorale, l’ordine utilizzato anche nel dibattito del 30 maggio all’Urban Center.

 

 

 LE RISPOSTE DI DANILA MADDONINI   Candidato Sindaco per il Centrodestra

 

 

 

 

 

LE RISPOSTE DI ALBERTO LANDONIO   Candidato Sindaco per il Nuovo Polo Civico

 

 

 

 

 

LE RISPOSTE DI ANDREA TAGLIAFERRO  Candidato Sindaco per Lainate nel Cuore e lista Territorio e Identità

 

 

 

 

 

 

 

LE RISPOSTE DI SARA RUBINO   Candidato Sindaco per il Centrosinistra

 

 

 

 

LE RISPOSTE DI DONATO RE   Candidato Sindaco per la lista Gente di Lainate e Frazioni

 

 

 

 

 

NUMERO 26 – APRILE 2024

 

ANNO 3 – NUMERO 7 – APRILE 2024 – EDIZIONE SPECIALE

 

Studio Muliari debutta nel mondo dei concorsi letterari. Era un nostro sogno già da un po’ e lo potremo concretizzare insieme a Guado Officine Creative e a Fondazione Nuove Tecnologie della Vita ITS Academy. Insieme a queste due importanti realtà, infatti, stiamo organizzando il concorso letterario “La fabbrica, tra mito e chimera”, rivolto ai giovani studenti. Dedichiamo questa edizione speciale della nostra newsletter proprio al concorso, per darvi tutte le informazioni al riguardo

 

Le ragioni di un progetto e perché “la fabbrica”

La Fabbrica è infatti un elemento centrale della nostra società e delle nostre comunità, un elemento che nel tempo si è evoluto profondamente e che continuerà a farlo. La Fabbrica, intesa come luogo ed insieme di attività coordinate per la produzione di beni, caratterizza fin dal XIX secolo la vita personale e professionale di donne e uomini, e nel corso dei decenni è diventata anche luogo di produzione di beni immateriali (si pensi ad esempio ai software informatici ed elettronici) e in questa veste conserva ancora un’assoluta centralità; alcuni definiscono Fabbrica anche un luogo dedicato alla produzione di servizi. Tuttavia, in un’epoca di trasformazioni sempre più veloci e dirimenti, non è chiaro come i giovani di oggi vedano ed interpretino questo spazio di lavoro, fisico ed ideale. Cosa rappresenta la fabbrica, intesa come luogo di produzione di beni materiali o immateriali, ai loro occhi? Quale futuro immaginano per questo luogo e/o concetto?  

L’intento del concorso è dunque sondare la percezione che i giovani studenti hanno della fabbrica, capire come interpretano questo ambiente di lavoro in termini concreti ed ideali, e con quali aspettative e proiezioni future. Ecco quindi la motivazione che ci ha spinto, insieme a Guado Officine Creative e Fondazione ITS Nuove Tecnologie della Vita Academy, ad organizzare e promuovere questo concorso rivolto ai giovani studenti: contribuire a colmare il divario tra il mondo imprenditoriale e le nuove generazioni, tra gli studenti e il mondo del lavoro; un divario, questo, che rappresenta sempre più un problema centrale del nostro tempo, e che è alla base dello skill mismatch (la differenza tra le competenze  dai giovani e quelle richieste dalle aziende), costato nel 2022, secondo Il Sole 24 ore, oltre 44 miliardi di perdita di valore aggiunto, una cifra corrispondente a circa il 2,5% di Pil. 

 

Il nuovo logo ufficiale del concorso, la mano di uno scrittore “disegna il futuro fumo” che esce da una ciminiera. Il logo è stato realizzato da Francesco Oppi a partire da un’opera pittorica di Jimi Gazzosa, autore che si dedica a realizzare intense e suggestive vedute di fabbriche e città

 

A chi è rivolto il concorso e i premi

La partecipazione al concorso (potrete trovare il regolamento alla conclusione dell’articolo) è gratuita e riservata a tutti i giovani sotto i 23 anni non compiuti, o ai giovani sotto i 25 anni non compiuti regolarmente iscritti ad una scuola statale o parificata. Sono state create due sezioni: una riservata agli studenti dell’ultimo triennio delle scuole superiori e agli inattivi a livello scolare, ed un’altra riservata agli studenti iscritti ai primi tre anni di università o ad una ITS Academy. I partecipanti possono descrivere come immaginano una fabbrica (intesa come luogo di produzione di beni materiali e/o immateriali) oggi oppure nel futuro, o in alternativa illustrare cosa rappresenta o rappresenterà, dal loro punto di vista, la produzione industriale nell’economia italiana e/o europea. Chi sceglierà di comporre una poesia dovrebbe inserire almeno uno dei concetti tra: produzione industriale, lavoro, fabbrica, consumo. I primi classificati riceveranno una targa ed un premio in denaro di 500 euro. Verrà inoltre premiato, con la medesima somma, l’istituto di provenienza del vincitore della sezione riservata agli studenti dell’ultimo triennio delle scuole superiori. Inoltre, i primi classificati avranno la possibilità di presentare il loro elaborato al Padiglione Arte Giovani di Inverart edizione 2024 e l’organizzazione provvederà ad una pubblicazione contenente una selezione delle opere iscritte al concorso.

Una giuria di respiro nazionale

La giuria, presieduta da Francesco Oppi in rappresentanza di Guado Officine Creative, è composta da personaggi del campo letterario ed artistico tra i più autorevoli: il maestro Guido Oldani, poeta e fondatore della tematica del “Realismo Terminale”; Donatella Tronelli, curatrice di mostre e pubblicazioni storico-artistiche con esperienza pluridecennale; Giorgio Seveso, critico d’arte di fama internazionale;  Agnese Coppola, insegnante e scrittrice.

Il regolamento completo

Per tutte le ulteriori informazioni, le modalità di iscrizione e di invio dell’elaborato ecco la pagina del Regolamento ufficiale:

 

Regolamento Concorso Letterario Marzo 2024

NUMERO 25 – MARZO 2024

 

ANNO 3 – NUMERO 6 – MARZO 2024 

 

Tempo di lettura ad articolo: dai 3 ai 5 minuti

 

Cari clienti, cari amici,

abbiamo pensato di dedicare questo nuovo numero di Persone, Ambiente e Territorio a tre tematiche centrali e tra loro strettamente connesse: l’innovazione, la formazione e i giovani.

Buona lettura e buon lavoro!

 

LO SPUNTO DEL MESE – Innovazione, formazione e giovani: i tre pilastri sui quali progettare il futuro

 

INNOVAZIONE, FORMAZIONE, GIOVANI: LE ITS ACADEMY VOLANO A LIVELLO NAZIONALE-  I dati occupazionali record dei diplomati ITS a livello nazionale e le vette dell’ITS Lainate

GIOVANI E FORMAZIONE: IL CONCORSO LETTERARIO “LA FABBRICA, TRA MITO E CHIMERA”Un nuovo concorso letterario per contribuire ad avvicinare gli studenti al mondo del lavoro e dell’imprenditoria

GIOVANI E INNOVAZIONE: LEGGEREZZA E VISIONE, ECCO A VOI MILANOSULSET-  Vi presentiamo una realtà attiva nel campo della comunicazione e della creazione di contenuti, fondata e gestita interamente da under 30

 

INNOVAZIONE E TERRITORIO: TRE INAUGURAZIONI NEL CUORE DI MIND–  MIND, il grande polo dell’innovazione del nostro territorio, continua a crescere e lo scorso 19 marzo ha festeggiato ben tre inaugurazioni ufficiali

APPUNTAMENTO CON LA STORIA: IL CENTENARIO DI WALTER CHIARI Gli amici del Guado hanno fatto rivivere il grande artista nato nel 1924 e scomparso nel 1991 in un suggestivo evento con Tatti Sanguineti e Franco Melis

 

NUMERO 24 – GENNAIO-FEBBRAIO 2024

 

ANNO 3 – NUMERO 5 – GENNAIO-FEBBRAIO 2024 

 

Tempo di lettura ad articolo: dai 3 ai 5 minuti

 

Cari clienti, cari amici,

abbiamo deciso di incentrare questo primo numero del 2024 di Persone, Ambiente e Territorio in modo particolare sulla sostenibilità e l’economia circolare, nella convinzione che questi siano temi che diventeranno sempre più centrali per le PMI, in primo luogo per quelle del nostro territorio. Abbiamo cercato di darvi, attraverso interviste ed approfondimenti, alcuni spunti, con la speranza che siano utili e concreti. 

Buona lettura!

 

LO SPUNTO DEL MESE – Perché un numero con particolare riferimento alla sostenibilità e all’economia circolare

 

SPECIALE SOSTENIBILITÀ: IN ARRIVO UN LIBRO RIVOLTO ALLE PMI L’8 marzo uscirà “Economia circolare per le PMI-Dalla progettazione ai finanziamenti, dall’eco-design alla comunicazione”, un libro per spiegare in modo concreto i vantaggi che un nuovo approccio all’economia circolare può portare alle PMI. Abbiamo intervistato Laura Bajardelli, curatrice dell’opera insieme ad Aldo Bolognini Cobiachi

SPECIALE SOSTENIBILITÀ: QUANDO SOSTENIBILITÀ FA RIMA CON CONCRETEZZA Intervista a Marco Lacalamita, co-fondatore e amministratore di Te.A. Consulting, società attiva in consulenza ambientale, progettazione del territorio e sicurezza in ambiente di lavoro in continua espansione

SPECIALE SOSTENIBILITÀ: L’ITS ACADEMY DI LAINATE Scopriamo gli ultimi aggiornamenti su questa eccellenza del nostro territorio ed in che modo l’ITS contribuisce concretamente alla sostenibilità e all’economia circolare

 

UNA FINESTRA SU MIND: INTERVISTA CON VIVIANA MUSAZZI Riapriamo la nostra finestra su MIND con Viviana Musazzi, Senior Leasing Manager di Lendlease, approfondendo con lei tre temi: come il territorio si sta approcciando a MIND, cosa offre MIND alla comunità e quali novità aspettarci dal 2024

APPUNTAMENTO CON LA STORIA: LA VISITA AL MUSEO DELL’ALFA ROMEO Visita al Museo Alfa Romeo. Un viaggio tra storia ed emozioni

 

 

NUMERO 23 – DICEMBRE 2023 – EDIZIONE SPECIALE

 

ANNO 3 – NUMERO 4 – DICEMBRE 2023 – EDIZIONE SPECIALE

 

Chiudiamo il 2023 di Persone, Ambiente e Territorio con un numero tematico natalizio. In apertura e chiusura due messaggi speciali di auguri, in mezzo invece un viaggio nel nostro 2023, un anno di lavoro ed iniziative condiviso con tutti Voi.

Buona lettura!

 

Il messaggio di auguri del nostro fondatore Gianfranco Muliari

 

Gianfranco Muliari intento a scrivere questo messaggio di saluto, inserito anche nella pagina inaugurale dell’Agenda 2024

 

 

“Sempre in cammino”: 2023, un anno insieme!

 

Gennaio: Incontro ed intervista con Piero Borghini

L’avvenimento più rilevante dell’inizio del 2023 è stato senza dubbio l’incontro con Piero Borghini, sindaco di Milano dal 1992 al 1993 ed oggi  vice presidente del Centro Studi Grande Milano. Abbiamo intervistato il dottor Borghini in merito alla nostra “Finestra su MIND” perché fu proprio l’allora sindaco Borghini a decidere, a maggioranza, lo spostamento della Fiera da Milano a Rho-Pero. Con il dottor Borghini abbiamo ripercorso la storia di Milano e dialogato sul futuro della città e di MIND, con una forte convinzione strategica di fondo: “Milano esiste, è ricca, si sviluppa ed è potente- ha affermato Borghini- perché attorno ha la sua area metropolitana e la Brianza: altrimenti Milano sarebbe povera, una città medio-piccola di scarso significato. Invece Milano è quella potenza che è perché è il capoluogo, perché è il cuore, di una grande area metropolitana, la terza economicamente e socialmente più importante d’Europa”. Di seguito il link dell’intervista integrale: La Finestra su Mind e l’intervista con Piero Borghini

Il dottor Piero Borghini, già Sindaco di Milano dal 1992 al 1993 ed attualmente vice presidente del Centro Studi Grande Milano

 

Febbraio: i 90 anni del nostro fondatore 

L’8 febbraio 2023 è stato un giorno speciale per lo Studio e per la nostra famiglia. Il nostro fondatore ha infatti festeggiato un traguardo unico: quello dei 90 anni di età, 72 dei quali “sempre in cammino” nel mondo del lavoro, prima come Carabiniere e poi, dal 1975, come professionista e costante punto di riferimento per il territorio. Questa giornata è stata resa ancora più speciale dalla festa a sorpresa organizzata dalle nostre collaboratrici: un momento molto bello che porteremo sempre nel cuore. Di seguito il link con l’articolo completo e tutte le foto della festa: 8 febbraio 2023: una giornata speciale

Foto di gruppo con tutti i collaboratori, i figli e la Signora Maria

 

Marzo: Studio Muliari per l’orientamento post-diploma

Il 14 marzo, nella persona del dottor Giancarlo, abbiamo partecipato alla tavola rotonda promossa dall’Istituto Mattei “Una piattaforma per orientarsi”, su invito della direzione dell’istituto. La mattinata del Mattei ha rappresentato un importante momento di confronto e l’occasione per ribadire un concetto a noi caro: l’importanza di un maggior coinvolgimento delle aziende nei programmi di orientamento, in controtendenza con quanto accaduto finora.

 

Tavola rotonda, il momento delle imprese. Da sinistra: Marco Delaini, Mila Tinkova, Giancarlo Muliari e Laura Di Carpegna

 

Aprile: l’Albo dei gestori della crisi d’impresa e l’operazione Gruppo TAS-Mitobit

Il mese di aprile è stato particolarmente intenso sotto il profilo professionale. Il 1°aprile è divenuto operativo l’Albo dei gestori della crisi d’impresa e già in questa fase di primo popolamento dell’elenco, Giancarlo e Gianluca Muliari sono stati iscritti tra i soggetti incaricati dall’autorità giudiziaria delle funzioni di gestione e di controllo. Il 18 aprile si è invece conclusa l’operazione di acquisizione da parte del Gruppo TAS (realtà leader in Italia nella fornitura di software e servizi per applicazioni bancarie e finanziarie, a capo dell’omonimo gruppo presente anche in Europa e in USA) di MITOBIT, azienda specializzata nella fornitura di applicazioni software e servizi in ambito Payments, Banking, Insurance e Fintech. In questa importante e complessa acquisizione, come riportato dal comunicato ufficiale del Gruppo TAS, Studio Muliari “ha assistito MITOBIT per gli aspetti relativi alla due diligence, tasse e giuslavoristici.”  Di seguito il comunicato integrale del Gruppo Tas: https://www.tasgroup.eu/it/insight/news/mitobit-entra-nel-gruppo-tas/

Davide Carnevali e Luca Falcon, Amministratori e soci fondatori di Mitobit, con gli omologhi italiani del Gruppo TAS

 

Maggio: l’evento con ILAS e le novità del Decreto Lavoro

Il 9 maggio lo Studio ha contribuito ad organizzare un convegno promosso da ILAS, dedicato all’impatto del TFR sulla gestione finanziaria dell’impresa. Nello specifico sono intervenuti Gianfranco e Giancarlo Muliari, con un focus sulla riforma degli adeguati assetti e le conseguenze per le PMI. Il mese di maggio ha poi visto l’entrata in vigore del nuovo Decreto Lavoro: Gianmarco Muliari, consulente del Lavoro e responsabile dell’Ufficio Paghe, ha per l’occasione redatto una dettagliata circolare a beneficio dei nostri clienti

Gianfranco e Giancarlo Muliari con il vicepresidente ILAS, Dottor Paolo Casoni, il 9 maggio scorso

 

Giugno: l’evento con Assolombarda ed un incontro a suo modo storico

Il 15 giugno lo Studio, nella persona del dottor Giancarlo, è intervenuto all’evento di networking promosso da Assolombarda presso Greenlam Decolan SA. Anche in questa occasione si è parlato di adeguati assetti e della necessità, per le imprese, di vedere questi adempimenti non come mero atto burocratico, ma come innovazione organizzativa in grado di portare vantaggi pratici. Il mese di giugno ha poi registrato un incontro a suo modo “storico”, per il quale lo Studio si è concretamente attivato: presso la sede dell’AIL, tutte le associazioni imprenditoriali del territorio si sono incontrate allo scopo di definire, per la prima volta, un percorso comune di iniziative ed interlocuzione con le pubbliche amministrazioni.

Il dottor Giancarlo Muliari durante il suo intervento in Greenlam Decolan SA

 

La foto ricordo a termine dell’incontro ospitato da AIL

 

Luglio: la visita al Museo Officina Rancilio 1926 e l’inizio del viaggio tra i musei d’impresa

Un tuffo affascinante in una storia, in un’impresa, in un sogno lungo tre generazioni. Nel pieno del mese di luglio siamo stati in visita al Museo OFFICINA RANCILIO 1926, inaugurando così un viaggio nei musei d’impresa del territorio che nel 2024 vivrà un rinnovato impulso, con abbinate alcune iniziative ad hoc per proseguire nel filone di promozione della memoria aziendale intrapreso dal nostro Studio fin dall’autunno del 2021. Un grazie particolare a Francesca D’Angelo, curatrice del museo, per averci guidato con maestria e passione in quasi cento anni di storia! Qui il link per l’articolo completo: La visita al Museo Officina Rancilio 1926

Una delle macchine del caffè esposte al museo

 

Settembre: il rinnovo della collaborazione con Guado Officine Creative

In questi due anni seguiti all’evento “Brooklyn-La Gomma del Ponte”, Studio Muliari e Guado Officine Creative di Francesco Oppi hanno mantenuto sempre vivo il loro rapporto di amicizia e scambio di idee. Dal mese di settembre questo legame ha visto un rinnovato impulso: Guado e Studio Muliari si sono infatti impegnati ad organizzare annualmente un concorso letterario rivolto ai giovani ed almeno un evento culturale sul territorio.

Giancarlo e Giampaolo Muliari in visita al Guado con Francesco Oppi

 

Ottobre: “La politica del coraggio è un’impresa”, ricordo di Giovanni Marcora

Insieme a Guado Officine Creative ed ai Comuni di Lainate ed Inveruno (ed in collaborazione con i Centri Studi Marcora e Kennedy), abbiamo organizzato un convegno abbinato ad una mostra storica per ricordare Giovanni Marcora, a 40 anni dalla sua scomparsa. La speciale attenzione al territorio ed alle crisi d’impresa rendono la figura di questo politico integerrimo e coraggioso (a cui si devono anche la PAC e la legge sull’obiezione di coscienza) particolarmente affine ai valori del nostro Studio. Qui l’articolo completo dedicato all’evento: La politica del coraggio è un’impresa

 

Uno scorcio della mostra storica, a cura di Francesco Oppi

 

Foto di gruppo di organizzatori e relatori

 

Novembre: i 40 anni dell’ANC Lainate e una visita speciale

Il mese di novembre ci ha visto attivamente coinvolti nell’organizzazione dei festeggiamenti per i 40 anni della Sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Lainate. La nostra famiglia è infatti coinvolta in questo sodalizio (a livello nazionale attivo dal 1886) fin dalla sua fondazione e alla Sezione, oggi guidata dal dottor Giancarlo, ci unisce un profondo legame valoriale ed affettivo, che affonda le sue radici nell’esperienza del nostro fondatore Gianfranco Muliari, prima come Comandante di Stazione (dal 1965 al 1975) e poi come membro attivo dell’ANC, in qualità di presidente di sezione ed in seguito di Coordinatore Provinciale di Milano. Quella di sabato 11 novembre è stata quindi una bellissima festa, in cui si è cercato di coinvolgere e valorizzare tutte le persone che in questi anni hanno caratterizzato la vita del sodalizio: presidenti, soci benemeriti, volontari, i Sindaci, le Sezioni A.N.C. del territorio, le altre associazioni di Lainate e non solo. Il mese scorso ci ha poi portato una piacevole sorpresa: la visita di Giuseppe Saronni, campione del mondo di ciclismo del 1982 e da oltre quarant’anni amico di famiglia e cliente dello Studio.

Le autorità civili e militari, i Carabinieri in congedo e la gente comune intervenuta sabato 11 novembre

 

Beppe Saronni con Gianfranco Muliari e uno scambio di libri speciale

 

Da sinistra: Alessandro Muliari, Beppe Saronni, Gianfranco, Gianluca e Giampaolo Muliari

 

1982. Beppe Saronni, fresco campione del mondo, con i piccoli Giancarlo, Gianmarco, Gianluca e Nadia nella casa di vacanza di Viconago

 

Dicembre: la continuità aziendale di Reggiani Print 

In queste ultime settimane del 2023 il Tribunale di Milano ha dichiarato l’apertura della liquidazione giudiziale della Reggiani Print srl, azienda di stampa e legatoria con una trentina di dipendenti e stabilimento in Brezzo di Bedero, nominando curatore il dott. Gianluca Muliari. Per salvaguardare il valore aziendale e conservare i livelli occupazionali il curatore è stato autorizzato a continuare l’esercizio dell’impresa. La produzione prosegue quindi regolarmente sotto lo stretto controllo degli organi della procedura.

Lo stabilimento Reggiani Print di Brezzo di Bedero

 

Concludendo… un Augurio di Speranza

Chiudiamo questo numero natalizio di Persone, Ambiente e Territorio condividendo la pagina conclusiva dell’edizione di dicembre di “Lainate Notizie”, che ogni mese arriva nelle case di tutti i lainatesi. Da ormai 14 anni il periodico comunale riserva l’ultima pagina del numero di dicembre al nostro Studio, una pagina che abbiamo deciso di utilizzare non per promuovere i nostri servizi, ma per trasmettere, per quello che possiamo, un messaggio di augurio e speranza, un messaggio da sempre accompagnato da un’opera del maestro Giampaolo. Ed è proprio con questo messaggio di augurio e speranza che vogliamo concludere questo numero, dicendo a tutti Voi Buon Natale e Buon Anno, dal profondo del cuore!

 

“Attesa”, opera di Giampaolo Muliari, pastelli policromi su carta, 2023

 

 

NUMERO 22 – NOVEMBRE 2023 – EDIZIONE SPECIALE

 

ANNO 3 – NUMERO 3 – NOVEMBRE 2023 – EDIZIONE SPECIALE

 

Dedichiamo la nostra newsletter di novembre alla festa per i 40 anni della Sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Lainate. La nostra famiglia è infatti coinvolta in questo sodalizio (a livello nazionale attivo dal 1886) fin dalla sua fondazione e alla Sezione ci unisce un profondo legame valoriale ed affettivo, che affonda le sue radici nell’esperienza del nostro fondatore Gianfranco Muliari, prima come Comandante di Stazione (dal 1965 al 1975) e poi come membro attivo dell’ANC, in qualità di presidente di sezione ed in seguito di Coordinatore Provinciale di Milano. Quella di sabato 11 novembre è stata quindi una bellissima festa, in cui si è cercato di coinvolgere e valorizzare tutte le persone che in questi anni hanno caratterizzato la vita del sodalizio: presidenti, soci benemeriti, volontari, i Sindaci, le Sezioni A.N.C. del territorio, le altre associazioni di Lainate e non solo. Ogni intervento ha lasciato qualcosa al numeroso pubblico presente nella Sala della Musica di Villa Litta: un aneddoto, un ricordo particolare, una riflessione, un’emozione. Tutte le testimonianze hanno avuto un filo conduttore: ripercorrere, dalle origini ai giorni nostri, la storia della Sezione e delle sue iniziative, che hanno fatto si che Lainate diventasse, unica in Italia ad annoverare questo titolo, “Città amica del Carabiniere”.

 

1983. Nasce la Sezione. Al centro Gianfranco Muliari, Giuseppe Poddesu (rispettivamente primo e secondo presidente) e Tommaso Lattanzio

 

Anni Duemiladieci. Lainate, Città Amica del Carabiniere

 

Le autorità civili e militari, i Carabinieri in congedo e la gente comune intervenuta sabato 11 novembre

 

Le undici Giornate del Carabiniere

La rassegna ideata da Gianfranco Muliari, che in ogni sua edizione ha avuto un tema portante, è stata citata in ogni intervento e rappresenta il fiore all’occhiello della storia della Sezione, nonché il veicolo che ha permesso non solo di renderla conosciuta in tutta Italia, ma di far stringere amicizie e rapporti personali che durano ancora oggi. Dopo la prima memorabile edizione del 2001, “Carabiniere Sempre”, con oltre 2.000 lainatesi presenti, la rassegna è uscita dapprima dai confini cittadini (“Il Carabiniere nella Cultura e nel Cinema”, svolta tra Lainate e Monza, con la partecipazione tra gli altri di Gerry Scotti, Nino Frassica, Giuliano Gemma e Nando dalla Chiesa), poi da quelli regionali (“Il Carabiniere e l’Umana Solidarietà”, in occasione del gemellaggio con l’Università dei Saggi Franco Romano di Roma) ed infine persino da quelli nazionali (“Il Carabiniere portatore di Pace nel mondo”, con la partecipazione di 27 delegazioni estere del COESPU). 

 

Gerry Scotti alla conduzione della Terza Giornata del Carabiniere

 

Le delegazione estere del COESPU presenti a Lainate in occasione della Quinta Giornata del Carabiniere

 

Particolarmente sentito è stato anche il ricordo delle ultime due edizioni, quella del 2018, con protagonista Toni Capuozzo, e quella dell’anno scorso, organizzata in collaborazione con l’UniSaggi Franco Romano (rappresentata ieri da Luigi Romano e dai videomessaggi del Rettore, Generale Antonio Ricciardi, e del Prorettore, Tenente Aldo Conidi): 5 eventi in 3 giorni, nel fine settimana del 13-15 maggio 2022, per celebrare i 200 anni del Corpo Forestale (oggi accorpato all’Arma dei Carabinieri) e raccontare l’impegno dei Carabinieri per l’Ambiente, con la partecipazione di Guido Bertolaso.

 

Toni Capuozzo con Gianfranco Muliari in occasione della X Giornata del Carabiniere

 

Guido Betolaso con Alessandro Muliari in occasione dell’evento conclusivo dell’XI Giornata del Carabiniere

 

L’intervento di Luigi Romano, figlio dell’indimenticato Generale, in rappresentanza dell’US.F.R.

 

Il presidente Giancarlo Muliari con il Tenente Giovanni Pica ed i rappresentanti del Comando Forestali di Garbagnate, ieri mattina, nel momento riservato al ricordo dell’ultima Giornata del Carabiniere

 

I progetti sul territorio e il volontariato

L’impegno della Sezione non si è esaurito con le Giornate del Carabiniere, e così nella mattinata si è ripercorsa innanzitutto la preziosa attività di volontariato sul territorio, declinata sia sotto forma di opera quotidiana (la vigilanza fuori dalle scuole e in occasione degli eventi cittadini più rilevanti e partecipati) che sotto forma di progetti più strutturati (si pensi ad esempio alla nascita del Nucleo di Protezione Civile Lainatese, in sinergia con l’Amministrazione Comunale, e al Patto Locale di Sicurezza Urbana, in collaborazione con il Comando Polizia Locale), e poi anche l’impegno culturale della Sezione. Su questo versante sabato mattina sono state ricordati in particolare i convegni organizzati con l’Associazione Vittime del Dovere (rappresentata ieri dal presidente, la Figlia d’Arma Emanuela Piantadosi) e gli stage con l’Università dei Saggi Franco Romano, la cui anima è stata per anni l’indimenticabile Generale Giuseppe Richero, coadiuvato dal Tenente Aldo Conidi.

 

Il Generale Giuseppe Richero in una delle sue tante visite a Lainate. Proprio l’opportunità di averlo conosciuto è stata ricordata sabato da Giancarlo Muliari come “il regalo più bello” ricevuto durante il mandato di presidente di Sezione

 

Una rappresentanza dei volontari della Sezione dopo una recente operazione di servizio

 

La giornata, iniziata con il ricordo in memoria di Giovanni Di Marco e Giuseppe Taravella, si è chiusa con l’intervento di Gianfranco Muliari, accompagnato da un lungo applauso, e delle massime autorità civili (il Sindaco Tagliaferro e in video l’Assessore Regionale Guido Bertolaso) e militari (il Maggiore Daniela Nuzzo, Comandante della Compagnia di Rho e prima donna a rivestire tale carica, e il Generale Nazzareno Giovanelli, Ispettore Regionale A.N.C.)

 

Da sinistra: il Maggiore Daniela Nuzzo, il Sindaco Andrea Tagliaferro ed il Generale Nazzareno Giovannelli

 

L’intervento di Gianfranco Muliari, accolto da un lungo applauso dalla platea